Da Google Hotel Ads a Free Booking Links

Scopri come mostrare in maniera gratuita i prezzi della tua struttura ricettiva nelle mappe di Google

Google Hotel Ads, per chi non lo conoscesse, mostra prezzi e disponibilità delle camere quando l’utente fa una ricerca su Google Travel, Google Search, Google Map o su Assistente vocale. Per attivarlo necessiti di due requisiti fondamentali:

  • un booking engine con channel manager fornito da partner certificato Google
  • attivazione di campagne a pagamento.

Cosa paghi? Una commissione ogni volta che un utente ti prenota direttamente grazie a Google Hotel Ads e, novità 2020, puoi pagare la commissione una volta che l’utente ha soggiornato (Google pay per stay). Fin qui storia vecchia: Google che si propone come una agenzia di viaggi e vende le tue camere direttamente, se investi.

Cosa cambia a Marzo 2021?
Se fine a qualche tempo fa l’unico modo per essere visibile con il tuo prezzo nelle mappe era attivare campagne a pagamento in Google Hotel Ads, da marzo 2021 Google lancia Free Booking Links il metasearch gratuito che permette al tuo hotel di comparire tra i risultati organici senza investire in pubblicità.
Se fai una ricerca tra le mappe di google o su www.google.com/travel troverai nella my business del tuo hotel la sezione dedicata ai prezzi, qui l’area di comparazione è ora divisa in due:

  • le opzioni sponsorizzate, cioè quelle pescate dalle campagne attive su Google Hotel Ads
  • tutte le opzioni” in cui vengono mostrati i risultati organici, se hai un booking engine partner di Google, puoi comparire gratuitamente con il tuo prezzo e con la possibilità di vendere SENZA ALCUNA INTERMEDIAZIONE!

Google Hotel Ads

Come avviene a livello pratico questa pubblicazione?
Il tuo fornitore di booking engine invierà tramite feed i prezzi e le disponibilità delle tue camere a Google e convoglierà poi tutti i click arrivati dalle mappe, sulla pagina specifica del tuo sistema di prenotazione on-line.

Quali sono i requisiti?

  • Devi avere una GOOGLE MY BUSINESS attiva
  • Devi avere un sistema di booking engine che si interfacci con Google

Ma come puoi ottimizzare la GOOGLE MY BUSINESS del tuo hotel e quali sono le potenzialità di questo strumento fondamentale per un albergo?

Con un account Google My Business puoi avere molto di più di una scheda:

  • nel tuo profilo puoi pubblicare foto e offerte per mettere in evidenza ciò che distingue la tua attività e offrire ai clienti buoni motivi per sceglierti
  • i clienti si mettono in contatto con te, chiamando, inviando messaggi o scrivendo recensioni. Puoi e devi interagire con gli utenti.

Come creare la GOOGLE MY BUSINESSE del tuo albergo:

  • Accedi all’account di Google, se non ce l’hai crealo
  • Crea la tua attività inserendo nome, paese, indirizzo, codice postale, città, provincia, categoria dell’attività e contatti
  • Arriverà per posta una cartolina di verifica con un codice da inserire nella scheda. In alcuni casi, la procedura di verifica su Google My Business può essere effettuata anche con altre modalità (ad esempio via sms, e-mail o telefono).
  • Completata la procedura di verifica su Google My Business, è possibile inserire ulteriori dati della propria attività, localizzazione sulla mappa, orari di apertura, foto e video, servizi e valori aggiunti del tuo hotel
  • Puoi creare offerte e promozioni
  • Puoi rispondere a recensioni ed interagire con i tuoi utenti grazie alla messaggistica istantanea
  • Grazie alla funzionalità statistiche puoi analizzare il comportamento dei tuoi utenti

Quali sono le novità?

  • Nuova messaggistica: se hai un profilo verificato (o mappa rivendicata) puoi usufruire di questa funzionalità dall’app di GOOGLE MAPS. I messaggi arriveranno nella sezione “messaggi business” contenuta nel tab “Aggiornamenti”. Puoi abilitare questa tab dal pannello impostazioni.
  • Report delle performance: i report diventano sempre più precisi, puoi controllare le interazioni con gli utenti e paragonarle allo stesso periodo dell’anno precedente e presto saprai anche quali sono le parole chiave con cui ti hanno trovato, se sono arrivati da Maps o da Google Search, se da desktop o mobile.
  • Google Maps community: una comunità di oltre 20 milioni di utenti che condivide informazioni ogni giorno, Google introduce quindi un feed per la ricerca di aggiornamenti, recensioni, raccomandazioni da persone locali, tutto attraverso il feed di comunità inserito nella tab “Esplora” di Google Maps. Il feed mostra gli aggiornamenti di esperti locali e profili seguiti. Più posterai su Google Maps e più avrai l’opportunità di essere trovato.
  • StreetView: Google non si ferma mai e sta testando l’app street view per renderla ancora più efficace. Ti sarà possibile creare le tue foto di Street View grazie ad uno smartphone Android con tecnologia a realtà aumentata ARCore. Attualmente questa funzionalità è in test a Toronto, New York, Austin (Texas), in Nigeria, Indonesia e Costa Rica.

E tu hai ottimizzato la tua mappa, rispondi alle recensioni, hai mai attivato Google hotel ads?
Per questo ed altri spunti, sentiamoci! Ti aiuteremo a cavalcare i nuovi trend di mercato!