Quattro strumenti di AdWords per hotel che forse non conosci

La concorrenza è spietata.
La battaglia per ogni singolo click è diventata agguerrita e Google AdWords non è più il semplice strumento per acquistare parole chiave e “farsi trovare”.
E’ un tassello fondamentale per essere primo nella scelta di un potenziale ospite durante la sua ricerca.

E’ una battaglia visiva.

Vuoi un esempio? Ecco come si vede il risultato da una pagina mobile se cerchi contenuti relativi ai viaggi

Strategie hotel adwordsstrategie hotel adwords

 

Tolte le mappe, Adwords ha una preminenza sui risultati capace di convogliare una buona fetta di click (complice anche il simbolo di “annuncio” diventato quasi anonimo).

Oggi voglio proprio parlarti di 4 elementi di Google AdWords, 4 moschettieri che “combattendo fianco a fianco” possono cambiare di molto i risultati delle tue campagne.

migliorare performance adwords hotel

1) Gli Annunci di testo espanso

Dal 31 gennaio 2017 è possibile creare solo testi di annunci espansi.
Un upgrade rispetto ai vecchi annunci standard. In cosa differiscono? Te lo mostro subito.

 

annunci testo espanso adwords

In particolare:

  • 2 titoli di 30 caratteri ciascuno anziché uno solo.
  • le due righe descrittive sono state unite in un unico campo, con 80 caratteri di testo totale.
  • una unica URL finale: non devi più inserire l’URL di visualizzazione quando crei un nuovo annuncio poiché AdWords utilizzerà l’Url del tuo dominio finale.
  • hanno 2 variabili personalizzabili per indicare il percorso della URL di visualizzazione anziché uno.
  • sono ottimizzati per la navigazione da mobile

Come puoi sfruttarli a tuo vantaggio?

  • scrivi annunci nuovi, evita di essere ripetitivo
  • includi se possibile offerte speciali
  • inserisci le tue keyword più ricercate nel titolo e nei percorsi URL
  • nel secondo titolo includi una Call to action, ad esempio: Prenota ora

2) Estensioni

Le estensioni sono ulteriori elementi che possono comparire nel nostro annuncio e permettono di dare informazioni più complete sulla struttura.

Google ci offre diverse possibilità di arricchire il nostro annuncio con estensioni diverse.
Ti do qualche consiglio su quelle che possono interessarti di più:

Sitelink

Le parole cliccabili in blu in fondo l’annuncio che rimandano direttamente a pagine specifiche del sito web.
Idealmente sono quattro.
Utilizzabili per promuovere offerte speciali, last minute, prenotazioni, o pacchetti.
O per descrivere le caratteristiche principali.

Estensioni Callout

Sono frasi da 25 caratteri che esortano all’azione o forniscono informazioni sul servizio.
Creane almeno due e fornisci dei dati di tipo pratico o che sottolineino la competitività del servizio

Snippet strutturati

Sono parole non cliccabili che forniscono una panoramica più ampia sui servizi come ad esempio wifi gratuito – SPA – Sala Conferenze – Piscina.

Recensione

Citazioni esatte o parafrasate che sottolineano la qualità del servizio.
Attenzione però non prendere commenti di clienti diretti su blog o siti aggregatori tipo Tripadvisor. Utilizza (se li hai) commenti da fonti giornalistiche.

– Prezzo

Estensioni che mostrano il prezzo del servizio/destinazione e rimandano direttamente alla pagina di prenotazione. Qui può essere molto utile per inserire il prezzo a notte o di un pacchetto.
Anche se le abbiamo correttamente impostate, non è scontato che le estensioni compaiano in tutti i casi in cui viene pubblicato un nostro annuncio.
È AdWords a decidere se e quando mostrare le estensioni insieme all’annuncio.

Di base, le probabilità sono ottimali quando:

  • l’annuncio ha un buon ranking.
  • Google ritiene che mostrare le estensioni dell’annuncio ne migliori le performance.

3) Misurazione conversioni

Guarda un secondo questo schema: ti risulta familiare?

Troppo spesso accade che una volta condotte le persone sul nostro sito tramite annunci, non sappiamo che cosa facciano veramente o se i nostri investimenti portino realmente a dei risultati.
Per questo AdWords mette a disposizione – nella sezione “strumenti” del menù- la possibilità di creare delle conversioni personalizzate per comprenderne la performance.

conversioni-google-adwords

 

Possiamo settare diversi tipi di conversioni:
  • Acquisti Online
  • Conversioni di Ritorno
  • Iscrizioni Newsletter
  • Leads (compilazione form)
  • Pagine Visitate
  • Chiamate Attività
  • Utenti Cross-device raggiunti
  • Acquisti
  • Video Leads
  • In-app Visualizzati convertiti
  • Acquisti in negozio
  • Percezione del Brand
  • App downloads

4) Dsa – gli annunci dinamici di ricerca

Cosa succederebbe se potessi avere degli annunci che generano un traffico con un costo minore rispetto a quelli tradizionali? Che non hanno bisogno di essere aggiornati ogniqualvolta il sito e e le sue pagine vengono modificate e che permettono di escludere il traffico non rilevante?

Ecco cosa accade quando utilizzi i Dsa:

https://www.edita.it/wp-content/uploads/2017/04/Dsa.jpg

Gli annunci dinamici della rete di ricerca rappresentano il modo più veloce per trovare potenziali ospiti che cercano su Google esattamente ciò che offri.
Senza di essi, anche gli account AdWords ben gestiti contenenti molte parole chiave possono non riuscire a intercettare ricerche attinenti, inglobare solo in ritardo annunci creati per nuovi pacchetti o risultare non sincronizzati con i contenuti effettivamente presenti sul tuo sito web.

Quando il tuo annuncio viene visualizzato, il titolo e la pagina di destinazione vengono generati automaticamente in base agli specifici termini di ricerca inseriti dall’utente: i titoli vengono aggiunti dinamicamente in modo da risultare attinenti ad ogni singola ricerca.

Come si selezionano?
Quando vai a creare una nuova campagna, seleziona come tipologia “Solo rete di ricerca”. Ti comparirà successivamente come obiettivo.

annunci-dsa-adwords-hotel

Google ti mostrerà delle “categorie consigliate” su cui operare in base alla tipologia del tuo sito web. Utilizzale, dato che sarà lui poi a mostrare le ricerche più pertinenti.
Ancora meglio se ad ogni gruppo di annuncio fai associare una sola categoria.

Altra cosa importante:

aggiungi le principali parole chiave a corrispondenza inversa in modo da prevenire una “cannibalizzazione” della DSA, in particolare se il tuo budget è limitato.

Ok, ora che sai di avere quattro alleati in più per aumentare le vendite delle camere non rimane altro che una cosa: testare.

Vuoi rivedere ed implementare queste novità di Google AdWords con uno specialista?
Contattaci per una consulenza.